FUS 2021: Liquidazione dei saldi dei contributi – Obblighi di pubblicazione e autodichiarazione sul pagamento dei costi

Si invitano gli organismi ad ottemperare a quanto previsto dall’art. 9, comma 2 del d.l. n. 91 del 2013, convertito dalla l. n. 112 del 2013 e dall’art. 6, comma 9 del decreto ministeriale 27 luglio 2017 e ss.mm.ii.

Data:
3 Giugno 2022

FUS 2021: Liquidazione dei saldi dei contributi – Obblighi di pubblicazione e autodichiarazione sul pagamento dei costi

Al fine di agevolare ed accelerare l’erogazione da parte della Direzione generale dei saldi dei contributi FUS 2021, si invitano gli organismi ad ottemperare a quanto previsto dall’art. 9, comma 2 del d.l. n. 91 del 2013, convertito dalla l. n. 112 del 2013 che dispone:

“Gli enti e gli organismi dello spettacolo, finanziati a valere sul Fondo unico dello spettacolo di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163, o ai sensi della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e successive modificazioni, pubblicano e aggiornano le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi ed artistici di vertice e di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, nonché di collaborazione o consulenza:

a) gli estremi dell’atto di conferimento dell’incarico;

b) il curriculum vitae;

c) i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di collaborazione”.

Il comma 3 stabilisce inoltre che “Le informazioni di cui al comma 2 sono pubblicate dagli enti ed organismi entro il 31 gennaio di ogni anno e comunque aggiornate anche successivamente. Ai predetti soggetti non possono essere erogate a qualsiasi titolo somme sino alla comunicazione dell’avvenuto adempimento o aggiornamento”

Ai fini della liquidazione del saldo dei contributi 2021 si richiama altresì il rispetto della disposizione di cui all’art. 6, comma 9 del decreto ministeriale 27 luglio 2017 e ss.mm.ii.:

“Ai fini della liquidazione del saldo il soggetto è tenuto a presentare, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello per il quale si è ottenuto il contributo, una autodichiarazione ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 2000, attestante l’avvenuto pagamento dei costi di progetto ammissibili come definiti dall’articolo 1, comma 4, del presente decreto, nella misura non inferiore alla somma assegnata come contributo a valere sul fondo nell’esercizio di riferimento. Tali costi dovranno includere tutti i compensi e gli oneri al personale artistico e tecnico scritturato e i compensi ai gruppi di artisti scritturati e delle formazioni artistiche e/o delle compagnie artistiche ospitate”.

Ultimo aggiornamento

3 Giugno 2022, 10:19