Danza

Servizio I / Attività di Danza: competenze

Presso la Direzione Generale,  il Servizio I svolge compiti riguardanti gli interventi finanziari per il sostegno e la promozione della danza.
Nell''ambito delle Attività di Danza, la normativa principale di riferimento è costituita dalla Legge 14 agosto 1967, n. 800.
I criteri e le modalità di concessione dei contributi alle attività musicali sono disciplinati fino al 2014 dal Decreto Ministeriale 8 novembre 2007 , dall'esercizio 2015, il Decreto Ministeriale 1 luglio 2014 e, dall'esercizio 2018 del Decreto Ministeriale 27 luglio 2017 .

L'Amministrazione si occupa inoltre dell'erogazione di contributi a favore di Istituzioni di rilevanza nazionale  quale l'Accademia Nazionale di Danza e la Fondazione La Biennale di Venezia.

Tutti i contatti dell'Ufficio Attività di danza

Documenti correlati
icon Legge 14 agosto 1967, n. 800
Nuovo ordinamento degli Enti Lirici e delle attività musicali
Per sapere di più su l’Accademia Nazionale di Danza
icon Legge 21 dicembre 1999, n. 508
icon Decreto Presidente della Repubblica 14 gennaio 1963, n. 925
iconDecreto Ministeriale 27 luglio 2017
Criteri e modalità per l'erogazione, l’anticipazione e la liquidazione dei contributi allo spettacolo dal vivo, a valere sul Fondo unico per lo spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163.(G.U. n.242 del 16 ottobre 2017)
iconVademecum al FUS guida al DM 27 Luglio 2017

Tournee estero

PREVENTIVI 2020

I preventivi relativi alle tournée all’estero 2020 dovranno essere presentati esclusivamente tramite  domanda in digitale attraverso la piattaforma FUSONLINE secondo le modalità riportate nell’avviso precedente.

Si rammenta che  per i soli consuntivi delle tournée all’estero 2019, si dovrà presentare copia cartacea della domanda compilata sulla piattaforma FUSONLINE direttamente o per mezzo del servizio postale mediante raccomandata con avviso di ricevimento.

FUS 2018/2020

ISTANZE CONSUNTIVI 2019 E PREVENTIVI 2020. ATTIVAZIONE MODULISTICA ONLINE,
MODALITA’  DI TRASMISISONE: CHIARIMENTI FIRMA DIGITALE.

Per l’invio delle domande, una volta terminato l’inserimento dei dati, nella scheda ‘FINE’ si deve generare il documento nel formato PDF (pulsante “Stampa definitiva del documento”) . Questo documento deve essere scaricato sul PC dell’utente che deve apporre la propria firma in formato digitale con il kit di in suo possesso.

La domanda di contributo viene contrassegnata con lo stato “In attesa documento firma digitale”.

Un volta ottenuto, attraverso il proprio dispositivo di firma digitale,  il file firmato nel formato .p7m (formato CAdES) questo file deve essere ricaricato nella piattaforma FUSONLINE attraverso la funzione disponibile sempre nella scheda FINE della domanda di contributo da inviare.
 
Al termine dell’operazione di upload viene generata una ricevuta di avvenuto invio del documento. Tale ricevuta viene inviata anche alla casella PEC del soggetto indicata nei dati anagrafici.
 
La domanda assume quindi lo stato “Inviata”.
 
Il processo di invio è concluso.

 
La PEC contenete la ricevuta avviene normalmente recapitata entro le 24 ore successivo all’upload del file.

Per sottoscrivere con firma digitale documenti informatici, è necessario essere dotati di un dispositivo di firma che può essere richiesto ad uno dei soggetti autorizzati (Certificatori) inseriti nell’elenco on line gestito dall' Agenzia per l'Italia digitale (Agid), consultabile all’indirizzo web: https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/firma-elettronica-qualificata/prestatori-di-servizi-fiduciari-attivi-in-italia.

MiBACT DIREZIONE GENERALE PER LO SPETTACOLO
Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/a, 00185 Roma (Italy) 
tel +39.06.67233202/3314 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
C.F. 97804160584