Face à Face . Selezione testi V Edizione

PAROLE D'ITALIA PER SCENE DI FRANCIA
V EDIZIONE

La Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo promuove la quinta edizione di Face à face in collaborazione con l’Istituto italiano di Cultura a Parigi e con i teatri e i Festival di alcune città della Francia che, in questi anni, hanno ospitato il progetto di promozione della drammaturgia italiana contemporanea italiana in Francia.
Al fine di rinnovare il panorama dei testi e degli autori già presentati nelle passate edizioni, un Comitato di Lettura, formato da componenti francesi ed italiani, effettua ogni anno una nuova selezione a partire da un ampio dossier individuato con alcuni criteri condivisi

I criteri utilizzati per l' inclusione di autori/testi nel dossier valutato dal Comitato di lettura sono:

  • testi di autori viventi
  • testi prodotti o  comunque andati in scena in forma di presentazione pubblica negli ultimi 3 anni
  • partecipazione al progetto Face à Face non più di due volte nell’arco di tre anni con una pausa di due anni tra un triennio e l’altro

I premi o le segnalazioni ricevute dai testi negli ultimi 4 anni possono aver costituito criterio preferenziale nella selezione del Comitato.

Sulla base delle proposte prevenute nel corso degli anni i teatri francesi potranno quindi scegliere, a proprio insindacabile giudizio, le opere da presentare sotto forma di letture, mise en espace o allestimenti nel quadro della prossima edizione del progetto.

Il Comitato di lettura, composto da Maison Antoine Vitez , France Culture , MiBAC – Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo,  Istituto Italiano di Cultura a Parigi, e  Associazione PAV, ha individuato la seguente rosa di proposte:

Autori Vari: “Wake up!”
Marco Andreoli: "Hopper mode”
Mimmo Borrelli: “La madre”
Lucia Calamaro: "L'origine del mondo"
Tino Caspanello: “Interno”
Cristian Ceresoli: “La merda”
Renata Ciaravino: “Opera notte”
Marta Cuscunà: “La semplicità ingannata”
Luca De Bei: “Un forte ronzio di mosche” / “Le mattine dieci alle quattro”
Dario De Luca: “U Tingiutu”
Deflorian / Tagliarini: “Reality”
Laura Forti: “Blu, monologo per attrice”
Alessandro Genovesi: “Happy Family”
Angelo Longoni: “Vita”
Macri / Trapani: “Porcomondo”
Vittorio Moroni: “Il grande mago”
Mario Perrotta: “Atto Finale-Flaubert”
Lorenzo Piccolo: “La casa di carta”
Armando Pirozzi: “Soprattutto l’anguria”
Michele Santeramo: “La rivincita”
Franco Scaldati: "Totò e Vicè”
Tiziano Scarpa: “La cinghiala di Jesolo”
Giorgio Scianna: “La palestra”
Massimo Sgorbani “L’angelo della gravità”
Laura Sicignano “Scintille”
Francesco Suriano: “Perché il cane mangia le ossa”
Mattia Torre: “4 5 6”
Daniele Villa: "Homo ridens/Dies Irae

Info
MIBAC Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo
Emanuela Morassi
email: emanuela.morassi@beniculturali.
tel. +39.066723.3451

MiBACT DIREZIONE GENERALE PER LO SPETTACOLO DAL VIVO
Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/a, 00185 Roma (Italy) 
tel +39.06.67233202/3314 fax +39.06.67233287
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
C.F. 97804160584